Processo Titone per omicidio colposo, sentenza attesa per maggio

Nessun altro teste verrà sentito nel processo a carico di Giovanni Titone, di 31 anni, di Menfi, accusato di omicidio colposo, e nella prossima udienza, dinnanzi al giudice monocratico del Tribunale di Palermo che si celebrerà il prossimo 18 maggio, è prevista la sentenza.

Giovanni Titone era alla guida della vettura che nell’impatto con un’altra vettura provocò la morte di cinque persone nel novembre del 2013: il figlio di Titone, Alberto, di 3 anni; la moglie, Maria Mergola, di 25, madre del bambino; Rosa Pilo, di 51, madre di Titone. E poi i due occupanti dell’altra auto, Rosario Lo Re, di 68 anni, e la moglie, Maria Ciaccio, di 71. Nel tragico incidente sono sopravvissuti soltanto lo stesso Titone e il figlio maggiore della coppia, Vito, che all’epoca dei fatti aveva 4 anni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

venti − 11 =