In arrivo i fondi per i danni del maltempo del 25 novembre a Sciacca e nell’agrigentino

E’ stato deciso nel corso del Consiglio dei Ministri di ieri. Lo comunica una nota ufficiale di Palazzo Chigi. Per far fronte alle esigenze più immediate dei danni del maltempo causati il 25 novembre scorso e che ha colpito la Sicilia, e in particolare, Sciacca e altre cittadine del Messinese, il Consiglio dei Ministri ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza, in conseguenza degli eventi meteo eccezionali che si sono verificati.

Nella somma prevista di 22 milioni di euro che sarà fatta valere sul Fondo per le emergenze Nazionali, è compresa anche l’alluvione che ha colpito invece Licata il 19 novembre.

Si tratta di una buona notizia, quella della deliberazione del Consiglio dei Ministri che permetterà alle diverse imprese distrutte dal nubifragio anche a Sciacca di ricevere un rimborso per i danni subiti.

A Sciacca, tra le aziende più danneggiate vi furono anche Ames ed Italfood, due attività completamente allagate dalla furia del Cansalamone e che riportarono danni per centinaia di migliaia di euro. L’Italfood, azienda che operava nel settore del pesce sugerlato, ha interroto da quel giorno l’attività.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

11 + 11 =