Carnevale di Sciacca 2019, potrebbe essere anche la prima volta del ticket d’ingresso

Hanno letto: 3784

La possibilità dell’introduzione di un ticket d’ingresso al Carnevale di Sciacca è messa nero su bianco nell’atto di indirizzo dell’assessore alla cultura e allo spettacolo, Mario Tulone che ha portato alla delibera di giunta con il quale il dirigente Michele Todaro sarà chiamato a comporre il nuovo bando per l’affidamento dei servizi legati al Carnevale di Sciacca, avviso pubblico che per la prima volta cercherà di affidare per la prima volta organizzazione, gestione e promozione della kermesse. Il Comune secondo gli atti rinuncerà alla titolarità della manifestazione che sarà invece, consegnata all’ente affidatario.

Ci sarebbe molto da scrivere sulla tempistica con la quale l’amministrazione sta predisponendo il bando visto che tra meno di 40 giorni è previsto l’inizio. L’ente che si aggiudicherà l’organizzazione dovrà concentrare anche la promozione che uno degli aspetti che va programmato con un lasso temporale sicuramente superiore.

Ma tra i vari servizi che saranno a carico dell’ente spicca anche la possibilità di uno studio di fattibilità con esecuzione di eventuale ticket all’accesso con condivisione dei proventi.

Dell’introduzione del ticket d’ingresso alla manifestazione si parla da anni in città alimentando da sempre il dibattito sulla necessità di contenere l’ammontare dei fondi pubblici per finanziare la manifestazione, ma è la prima volta in assoluto che la possibilità viene inclusa in questo tipo di bando.