Il Comune di Sciacca impegna 250 mila euro per la custodia dei cani randagi nel 2018, una spesa pari a quella del Carnevale

Hanno letto: 290

Le somme sono state impegnate, 253 mila euro, ed a breve sarà il Libero Consorzio di Agrigento ad espletare la gara per il servizio di custodia e mantenimento dei cani randagi di Sciacca. Il Comune di Sciacca ha adottato la determina dirigenziale che prevede la spesa e trasmesso gli atti per la gara. In pratica, per la lotta al randagismo il Comune spenderà quasi quanto il Carnevale visto che la festa costerà circa 300 mila euro. Sono 230 i cani randagi che si trovano attualmente a carico del Comune secondo quanto contenuto nell’atto che è stato pubblicato all’albo pretorio. Negli ultimi anni il Comune ha ridotto questa spesa che, però, resta notevole per le casse comunali e ciò che lascia perplessi è che nonostante le sterilizzazioni e la remissione in libertà degli animali, le adozioni e tutto quanto è stato messo in campo per arginare il problema il numero dei cani che si trovano nelle strutture con le quali è convenzionato il Comune oscilla sempre intorno a 250. E si continua a spendere mentre i randagi continuano ad occupare anche il centro storico.