Confermata la condanna a 7 anni di reclusione per un sambucese accusato di violenza sessuale su due minori

Hanno letto: 157

E’ stata confermata dai giudice della terza sezione della Corte di Appello di Palermo la condanna a 7 anni di reclusione per il meccanico di Sambuca Vito Mangiaracina, di 64 anni, accusato di violenza sessuale nei confronti di due minori. Mangiaracina è stato arrestato 2015, a seguito di indagini svolte dai carabinieri della compagnia di Sciacca, coordinate dal sostituto procuratore Carlo Boranga che ha rappresentato l’accusa nel giudizio di primo grado, al Tribunale di Sciacca. Al processi si è dichiarato innocente.