Diciotto cani sterilizzati saranno liberati domani a Sciacca, si fa spazio nei canili per accogliere altri randagi di Muciare

Saranno liberati domani per primi, cinque cani. Le associazioni animaliste che seguiranno la liberazione, si sono date appuntamento alle 14,30, davanti lo Stadio Comunale della Perriera dove avrà luogo l’inserimento sul territorio dei cinque animali che provengono dal canile privato convenzionato col Comune di Sciacca.

La remissione nel territorio dei diciotto cani in tutto, è stata disposta da un’ordinanza sindacale.

Il resto dei tredici cani saranno liberati in altre zone di Sciacca sempre domani, zone che sono state individuate nel corso di una riunione tra il responsabile dei servizi e alcune associazioni, tra cui l’A. N. T. A, presieduta da Anna Maria Friscia che ricerca la disponibilità di volontari per prendersi cura in loco degli stessi esemplari che domani torneranno in libertà. 

” Mi faccio carico – ha scritto oggi sul suo profilo Facebook l’animalista Friscia –  di accogliere tutte le disponibilità, senza peraltro alcun impegno, per capire se in base alla disponibilità del tipo di aiuto da parte vostra, possiamo finalmente dare un input nuovo a questo problema e una nuova vita a questi cani. Questa nuova vita a questi cani potrà essere caratterizzata da: libertà, accudimento,sicurezza, cura.. Ecc. Potranno essere garantite anche per questi cani le 5 libertà dell’animale: cura, spazio, alimentazione, riparo.. se possibile, e incolumità. Tutto questo potrà essere garantito se ognuno di noi farà la propria parte e per il proprio ruolo”. 

La liberazione di domani, permetterà di poter fare spazio nei canili convenzionati ad altri randagi che ancora si trovano nella contrada Muciare, la stessa che è stata teatro della mattanza dello scorso febbraio e che adesso, è oggetto di un intervento di bonifica dopo le esche avvelenate che sono state piazzate nella zona.