Droga a Santa Margherita e Menfi, una condanna in abbreviato e una richiesta di patteggiamento

Una condanna nel processo di primo grado, con il rito abbreviato, e un’istanza di patteggiamento. Due distinte vicende giudiziarie di droga giungono alla conclusione della prima fase per giovani di Santa Margherita Belice e Menfi. Il Gup del Tribunale di Sciacca, Alberto Davico, ha inflitto un anno di reclusione con pena sospesa a Antony Oddo, di 21 anni, di Santa Margherita Belice, accusato di detenzione al fine di spaccio di 200 grammi di hashish. Il pm, Michele Marrone, aveva chiesto un anno e 4 mesi, mentre il difensore dell’imputato, l’avvocato Francesco Di Giovanna, l’assoluzione, sostenendo l’uso personale della sostanza. L’hashish si trovava sotto il sedile di un’auto sulla quale viaggiava anche Oddo. La vettura è stata  fermata a un posto blocco dalla Guardia di Finanza.  Un’altra vicenda giudiziaria, la recente operazione antidroga “Street Food”, a Menfi e Sciacca, coinvolge, invece, Giulia Nigrelli, di 21 anni, di Menfi, che ha avanzato istanza di patteggiamento a un anno e 8 mesi. La giovane, difesa dall’avvocato Ninni Giardina, ha lasciato i domiciliari ed è stata rimessa in libertà. Sul patteggiamento, con pena sospesa, deciderà giudice Davico.