E’ tornato il latte al reparto di Pediatria dell’ospedale di Sciacca, ma lo ha acquistato il direttore Cutaia

E’ arrivato il latte nel reparto di Pediatria e Neonatologia dell’ospedale di Sciacca, ma ad acquistarlo è stato il direttore, Antonino Cutatia. Ha chiesto collaborazione all’associazione “Orazio Capurro”, consapevole comunque “che si sia trattato di una situazione temporanea poiché l’amministrazione ospedaliera ha mostrato attenzione alla problematica per una sua immediata risoluzione, nell’emergenza di far fronte alla necessità di somministrare il latte ai neonati”. Così ha scritto l’associazione in un comunicato aggiungendo che Cutaia “ha provveduto a proprie spese all’acquisto di una cassetta di 12 bottiglie di latte adattato di tipo 1 liquido, giusto il quantitativo necessario per fronteggiare l’emergenza e coprire i giorni di sabato e domenica, nell’attesa che lunedì già arrivi la fornitura”. Il direttore Cutaia ha incaricato Alessandro Capurro, presidente dell’associazione, a ritirare il prodotto presso una farmacia di Sciacca ed a consegnarlo immediatamente al reparto.