Favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, tre tunisini irreperibili nell’operazione “Caronte” a Menfi

Ci sono altre tre misure di custodia cautelare in carcere non eseguite nell’ambito dell’operazione “Caronte” per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina perché i destinatari, tutti tunisini, sono irreperibili. Si tratta dei fratelli Nizar e Nabil Zayar, di 31 e 34 anni, e di Fathi Taleb, di 34 anni. Fathi Taleb e Montasar Bouicha, quest’ultimo già in carcere, avrebbero trasportato almeno cinque extracomunitari nella notte tra il primo e il 2 gennaio 2017. Nizar e Nabil Zayar, invece, avrebbero organizzato il viaggio e dato supporto al recupero di due scafisti la mattina del 2 gennaio 2017. Domani inizieranno gli interrogatorio delle quattro persone già arrestate, tre in carcere e uno ai domiciliari. L’operazione, della Procura della Repubblica di Marsala, si basa su indagini svolte dai carabinieri della compagnia di Sciacca.