Gravi indizi di colpevolezza e pericolo di fuga e di reiterazione di reato per il romeno accusato di tentata violenza sessuale a Sciacca

Per il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sciacca, Rosario Di Gioia, ci sono i gravi indizi di colpevolezza e sussistono il pericolo di fuga e di reiterazione del reato. Per questo ha convalidato il fermo e mantenuto la custodia in carcere per Vasile Bacau, di 39 anni, romeno, indagato per tentata violenza sessuale e lesioni. E’ l’uomo avrebbe tentato la violenza sessuale ai danni di due giovani sulla spiaggia dello Stazzone, a Sciacca. Il romeno ha respinto l’accusa di tentata violenza sessuale ed ammesso di avere colpito con un calcio una delle ragazze.  L’indagato,  in sede di ricognizione personale, avrebbe detto di sapere dove abitano le persone offese e di essersi pentito di non avere portato a termine la propria azione. Il giudice lo ha lasciato in carcere.