La Procura della Repubblica di Sciacca dispone l’autopsia sul corpo del settantaduenne morto nel vano ascensore di un negozio

Hanno letto: 1297

L’ascensore è stato sottoposto a sequestro in attesa che vengano eseguiti tutti gli accertamenti ed è stata disposta l’autopsia sul corpo di Ignazio Puleo, di 72 anni.

Così ha deciso la Procura della Repubblica di Sciacca per stabilire la dinamica dei fatti ed accertare le cause della morte del settantaduenne, originario di Sciacca, ma che risiedeva da molti anni a Milano. Puleo era tornato a Sciacca per una vacanza assieme alla moglie. Si era recato nel negozio per acquistare un cavo elettrico. E’ caduto nel vano ascensore da un’altezza di circa un metro e mezzo. Nell’impatto avrebbe sbattuto violentemente il capo.

Le indagini sono svolte dal commissariato di polizia di Sciacca e coordinate dal sostituto procuratore Christian Del Turco.