La tentata violenza sessuale allo Stazzone, al via il processo al Tribunale di Sciacca e una giovane si costituisce parte civile

Hanno letto: 455

Nella prima udienza del processo che si celebra al Tribunale di Sciacca contro Vasile Bacau, di 39 anni, romeno, accusato di un tentativo di violenza sessuale ai danni di una ragazza, nello scorso mese di luglio, sulla spiaggia dello Stazzone, la giovane si è costituita parte civile. L’imputato, che si trova in carcere ed era presente in aula, per l’accusa avrebbe tentato la violenza sessuale sulla giovane, colpito con un calcio al mento. La ragazza si trovava, a tarda ora, sulla spiaggia, assieme a un’altra giovane.  Vasile Bacau ha ammesso di avere sferrato un calcio alle ragazza, ma respinto l’accusa di tentata violenza sessuale. La Procura ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato. Citati come testi dalla Procura due giovani accorsi in soccorso della ragazza. Il romeno è difeso dall’avvocato Mauro Butera. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della compagnia di Sciacca, guidati dal capitano Marco Ballan, che hanno proceduto al’arresto del romeno poco dopo i fatti.