La vecchia caldaia nei rifiuti urbani, l’ultima beffa tra il pattume

Mentre in queste ore è in corso una riunione al centro di compostaggio di contrada Santa Maria per cercare una soluzione per l’ennesimo guasto all’impianto di compost e dopo il sopralluogo tecnico nelle primissime ore del pomeriggio, alla discarica Saraceno Salinella per la possibile creazione di un’area di abbancamento: ecco l’ultimo “regalo”, si fa per dire, direttamente dai cassonetti di Sciacca. Pensavamo di aver visto davvero di tutto, un’ampia tipologia di rifiuti ingombranti, ma questo mancava alla parata della categoria degli “abbandonati”.

Così c’è chi oggi, in piena emergenza rifiuti, ha pensato bene di relegare in questo cassonetto, posto nella via Sacro Cuore, traversa di via Mazzini, anche ciò che resta della vecchia caldaia piuttosto che conferire il rifiuto nell’isola ecologica di contrada Perriera dove si possono portare gli ingombranti. Il sito della Perriera al momento, osserva l’apertura nei feriali dalle 7 alle 14, ma è intendimento dell’amministrazione, fa sapere l’assessore Mandracchia, quello di estendere gli orari di apertura anche nei festivi.