Mancato rispetto della Ztl, a Sciacca ieri sera un’altra raffica di contravvenzioni

Ci sono automobilisti e motociclisti, a Sciacca, che devono vedere l’agente di Polizia municipale accanto alla transenna per non transitare nella zona a traffico limitato. E, invece, negli ultimi giorni, gli agenti fanno servizio anche all’interno della Ztl per verificare il corretto utilizzo delle aree di sosta, riservate solo ai residenti muniti di pass. Per coloro che non vedendo l’agente accanto alla transenna si avventurano nelle zone chiuse al traffico ben presto saranno dolori. Nella sola serata di ieri la Polizia municipale ha elevato venti contravvenzioni. La maggior parte non sanno di essere stati multati perchè il numero di targa dei mezzi è stato rilevato dagli agenti e poi i trasgressori riceveranno a casa la contravvenzione: 41 euro più 20 per la spedizione. La Ztl può piacere o può non piacere, si può ritenere più o meno utili nei giorni in cui le presenze in centro sono limitate, ma se c’è bisogna rispettarla. Ed a Sciacca almeno una settantina tra automobilisti e motociclisti, negli ultimi giorni, non lo hanno fatto. Multe per loro e per circa 600 automobilisti che, nel mese di agosto, hanno lasciato l’auto in divieto di sosta nelle località balneari di Capo San Marco e San Giorgio.