Montalbano sui manifesti a Sciacca: “Atto che tende a spostare il confronto politico verso l’esasperazione e l’offesa personale”

Hanno letto: 457

“Atti di una gravità inaudita che tendono a spostare il normale e civile confronto politico verso l’esasperazione e verso l’offesa personale al solo fine di alimentare malcontento tra i cittadini”. Così il presidente del consiglio comunale di Sciacca, Pasquale Montalbano,  sui “gravi atti denigratori e diffamatori contro il sindaco Francesca Valenti, Filippo Bellanca e il senatore Nuccio Cusumano in un particolare momento caratterizzato da una accesa dialettica politica tra le varie forze presenti nella nostra comunità”. Montalbano esprime “ferma condanna, sdegno e indignazione per l’assurdo e grave atto denigratorio perpetrato” e manifesta “tutta la vicinanza e la piena solidarietà mia personale e dell’Istituzione che rappresento al sindaco Francesca Valenti, a Filippo Bellanca nonché al senatore Nuccio Cusumano, invitandoli ad andare avanti con maggiore determinazione, forza e con l’impegno di sempre, incuranti di chi, attraverso l’anonimato, agisce in modo vile per offuscare ciò che di buono si sta facendo per la nostra città”.