Non effettuò stoccaggio non autorizzato di acque di vegetazione, assolto il saccense Mario Russo

Hanno letto: 168

Il giudice monocratico del Tribunale di Sciacca, Fabio Passalacqua, ha assolto Mario Russo, di Sciacca, legale rappresentante delle “Aziende Agricole Rav”, dall’accusa di avere effettuato un’attività non autorizzata di stoccaggio di reflui industriali e di spandimento delle acque di vegetazione generate dal processo di molitura delle olive del frantoio di Cozzo Tabasi. Russo era accusato di avere effettuato lo stoccaggio non autorizzato in un laghetto naturale, provo di impermeabilizzazione. Mario Russo era difeso dall’avvocato Giuseppe Brancato.