Operazione antimafia “Opuntia”, il saccense Domenico Friscia resta in carcere

Hanno letto: 1116

Domenico Friscia di 55 anni, di Sciacca, indagato nell’operazione antimafia “Opuntia”, resta in carcere. Il Tribunale della Libertà di Palermo ha rigettato la richiesta di annullamento della misura cautelare. Il nuovo riesame da parte del Tribunale della Libertà scaturiva dall’annullamento con rinvio disposto dalla Cassazione. Si attendono adesso le motivazioni. Friscia è difeso dall’avvocato Teo Caldarone. Il Tribunale della Libertà ieri ha disposto, invece, l’annullamento della misura cautelare e rimesso in libertà il medico di Menfi Pellegrino Scirica, di 63 anni, coinvolto nella stessa indagine.