“Pericolosi per la sicurezza pubblica”, quindici avvisi orali del questore di Agrigento e tra i destinatari anche saccensi e riberesi

Hanno letto: 1982

Sono in tutto quindici i provvedimenti emessi dalla Questura di Agrigento, l’avviso orale a soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica.


Si tratta di provvedimenti con i quali il questore avvisa il destinatario dell’esistenza di indizi precisi sulla sua condotta illecita e lo invita a tenere un comportamento conforme alla legge.

Due gli “avvisato” ad Agrigento, due a Porto Empedocle, due a Sciacca, due a Ribera, uno a Naro, Montevago, Campobello di Licata, Sambuca di Sicilia, Palma di Montechiaro, Licata a Caltabellotta. Si tratta di:

A.M., 48 anni, di Agrigento, con precedenti per danneggiamento, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, stupefacenti.

A.B.P., 23 anni, di Agrigento, con precedenti per: detenzione e spaccio di stupefaceti.

C.A., 47 anni, di Porto Empedocle, con precedenti per: detenzione abusiva di armi, stupefacenti.

G.G., 51 anni, di Porto Empedocle, con precedenti per: detenzione e spaccio di stupefacenti.

S.D., 20 anni, di Ribera, con precedenti per: ricettazione, furto aggravato, possesso di chiavi alterate.

B.A., 32 anni, abitante a Sciacca con precedenti per stupefacenti.

M.V., 44 anni, abitante a Sciacca con precedenti per: stupefacenti, danneggiamento, aggravato, furto aggravato.

S.S., 71 anni abitante a Campobello di Licata, con precedenti per: danneggiamento, molestia aggravata, atti persecutori.

T.L., di 48 anni, abitante a Naro, con precedenti per: furto aggravato, truffa.

S.F., 22 anni, abitante di Sambuca di Sicilia, con precedenti per: detenzione e spaccio di stupefacenti.

T.C., 39 anni, abitante a Licata, con precedenti per: reati contro la persona, estorsione aggravata, stupefacenti, furto aggravato.

B.I., 27 anni, abitante a Caltabellotta, con precedenti per: detenzione e spaccio di stupefacenti.