Prevenzione del cancro della bocca, un’app grazie anche alla saccense Giuseppina Campisi

Da qui a breve la comunità medica, odontoiatrica e la cittadinanza potranno fruire di ProntOral, un’app che offre la possibilità di conoscere con un click i centri di sanità pubblica e convenzionata presso i quali eseguire una visita alle mucose del cavo orale (conoscendo così denominazione, medici, contatti, indirizzo e soprattutto modalità di accesso). Inoltre, mediante geolocalizzazione, l’utente potrà trovare il centro più vicino al suo domicilio. Si potrà poi accedere, sempre gratuitamente, a sessioni su news e altri link informativi di pubblica utilità. L’app è stata voluta da Fondazione Andi e Società Italiana di Patologia e Medicina Orale per migliorare la fase di prevenzione secondaria, soprattutto delle lesioni maligne del cavo orale o potenzialmente tali. L’iniziativa parte dall’ Università di Palermo, sotto la guida del settore di Medicina Orale, con la saccense Giuseppina Campisi e Olga Di Fede, e verrà lanciata in occasione del congresso nazionale Andi, in programma oggi e domani a Riccione, e del congresso nazionale Sipmo, che si terrà a Roma dal 26 al 28 ottobre. La forza potenziale dell’app, realizzata da Olomedia srl, sta nell’avere intuito i desiderata e le necessità dell’utente, quali l’accesso diretto e gratuito, con un click, alle principali informazioni sui Centri dove eseguire una visita e un approfondimento diagnostico-terapeutico. A trarne vantaggio, questa volta, dovrebbe essere la lotta alla più pericolosa delle malattie del cavo orale: il cancro della bocca, che in tanti anni di progetti di prevenzione primaria e secondaria, purtroppo, in Italia, non ha mai registrato una drastica diminuzione di incidenza e mortalità. Giuseppina Campisi è professore ordinario di Malattie Odontostomatologiche e responsabile dell’Unità Operativa di Medicina Orale del Policlinico Paolo Giaccone di Palermo. Olga Di Fede è ricercatrice dell’Università di Palermo

Nella foto insanitas.it Olga Di fede e Giuseppina Campisi