Pro Loco Sciacca Terme, pronta a non chiedere il rinnovo della convenzione con il Comune

La Pro Loco oggi con una nota stampa, prende posizione rispetto quanto emerso ieri sul ruolo della Pro Loco in questi anni e il legame con l’amministrazione e le richieste sia dell’opposizione che del M5S di non procedere con il rinnovo della convenzione stipulata tra l’associazione di promozione e il Comune di Sciacca.

“Rimaniamo basiti – scrive oggi la Pro Loco –  attoniti e a dir poco delusi di come la politica o, presunta tale, continui ad attaccare l’Associazione Pro Loco Sciacca Terme ed il nostro operato. La pochezza del dibattito politico ci fa comprendere come l’unico argomento affrontato sia la “Pro Loco”. Tutto ciò, lo ribadiamo, crea in noi una profonda delusione. Quello a cui abbiamo assistito dalla nostra fondazione sino ad oggi è davvero disarmante. Siamo diventati oggetto perenne di bagarre politica. Riceviamo offese, improperi ed accuse”.

E’ la parte finale del comunicato stampa della Pro Loco, che evidenzia che la convenzione scadrà il 28 di giugno e non ad aprile come riportato in precedenza dall’opposizione, ad essere la parte più interessante: “Siamo pronti a non chiedere il rinnovo di tale convenzione – concludono –  lasciando spazio ad altri che magari saranno migliori di noi, con la consapevolezza che le Associazioni Pro Loco non vivono sol perché supportate o convenzionate dalle amministrazioni comunali”.

Insomma, la Pro Loco si dice pronta a fare un passo indietro rispetto la gestione del punto informazioni di piazza Saverio Friscia.