Rifiuti, il sindaco diffida le ditte: “Basta coi ritardi nel pagamento degli stipendi ai lavoratori”

Hanno letto: 299

“Tenuto conto che il comune di Sciacca è in regola con i pagamenti, con la presente si invita e diffida al pagamento delle retribuzioni entro i termini concordati”. È questo il contenuto di una lettera datata 12 luglio firmata da Francesca Valenti e indirizzata alle ditte Bono e Sea, che gestiscono il piano Aro del comune di Sciacca, servizio che oggi ha dovuto subire l’ennesimo stop a seguito dello sciopero dei lavoratori. Il sindaco di Sciacca fa notare che i lavoratori lamentano continui ritardi nel pagamento delle retribuzioni, e ricorda alle ditte anche che in esito all’ultima riunione alla presenza anche delle rappresentanze sindacali le ditte hanno assunto l’impegno di corrispondere la retribuzione ai lavoratori entro il giorno 15 del mese successivo a quello di spettanza. Un problema che ha diverse facce, posto peraltro che i lavoratori sono dipendenti della SRR, e non delle ditte. Evidentemente, però, questo non assume un significato particolarmente rilevante in merito alla necessaria puntualità nella riscossione dei loro stipendi