Rifiuti. Revocato il secondo dei due giorni di sciopero, servizio ripreso dal multimateriale differenziato

Revocato il secondo dei due giorni di sciopero che erano stati proclamati dalla CGIL. Servizio oggi ripreso dalla raccolta del multimateriale differenziato. Sono state ore difficili a seguito della sospensione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. La tensione tra i lavoratori e la ditta Bono Sea si tocca con mano, soprattutto perché ieri alcuni dipendenti della società che gestisce il piano Aro hanno garantito ugualmente il servizio in alcune zone malgrado lo sciopero. Vicenda che ha indotto il segretario della Cgil a minacciare una denuncia all’autorità giudiziaria per comportamento antisindacale. Tensione nella quale si inquadra anche la diffida firmata dal sindaco Francesca Valenti nei confronti della ditta appaltatrice in favore di una maggiore puntualità nel pagamento degli stipendi ai dipendenti. La sospensione del servizio, ovviamente, ha generato malcontento tra la gente. Nel periodo invernale si riesce a contenere la pazienza, ma in estate la situazione diventa complicatissima. Malcontento e proteste in ordine sparso, che non hanno risparmiato gli stessi lavoratori i quali, però, hanno solo rivendicato i loro diritti. Stamattina gli ultimi cassonetti di prossimità sono stati svuotati alla Foggia, mentre in altre zone è stato necessario aspettare qualche ora in più. A proposito dell’inserimento di ulteriori zone di porta a porta nel piano Aro i cittadini confidano in un funzionamento il più puntuale possibile.