Rifiuti: si cerca soluzione per area di abbancamento. Intanto, però, chiude di nuovo il centro di compostaggio

Un sopralluogo tecnico è in corso, in questi minuti, presso la discarica di Saraceno Salinella. Si sta cercando di individuare una soluzione rispetto al problema della chiusura dell’impianto per accumulo di sottovaglio. La prospettiva, stando a quanto riferito a risoluto.it dall’assessore all’Ambiente Paolo Mandracchia, potrebbe essere quella di creare quella che in gergo tecnico si definisce area di abbancamento, all’interno della stessa discarica, utile a ricevere un conferimento straordinario di alcune centinaia di tonnellate di rifiuti, nelle more che si risolvano i problemi riguardanti il guasto del tritovagliatore, che ne ha reso obbligatoria chiusura. Nel frattempo, piove sul bagnato, considerato che il centro di compostaggio di contrada Santa Maria è stato nuovamente chiuso a causa di un ulteriore guasto, dopo quello della settimana scorsa che, tuttavia, era stato riparato. “L’amministrazione – riferisce l’assessore Mandracchia – è in stretto contatto con il Dipartimento acqua e rifiuti della Regione Siciliana, con l’obiettivo di trovare una soluzione condivisa”. Nel frattempo, i rifiuti raccolti tra sabato e domenica, si trovano all’interno dei compattatori che, dunque, sono totalmente saturi. Questo, impedisce di pensare che si possa riprendere la raccolta, a meno che la Regione non autorizzi il conferimento straordinario a Saraceno Salinella attraverso l’area di abbancamento.