Rifiuti. Stipendi non puntuali, i lavoratori proclamano altre due giornate di sciopero

Un nuovo sciopero dei netturbini è stato proclamato per i giorni 12 e 13 luglio prossimi. A renderlo noto oggi pomeriggio la CGIL, che assiste i lavoratori. Sullo sfondo il solito problema: quello della mancata puntualità nel pagamento degli stipendi. E questo, riferisce Enzo Iacono, rappresentante sindacale, il comune abbia rispettato l’impegno ad onorare i versamenti dovuti nei confronti delle ditte appaltatrici.

Uno sciopero si era già svolto lo scorso 21 maggio. I lavoratori al momento ricordano che entro il 30 maggio attendono la riscossione della quattordicesima mensilità, e ricordano anche che per legge il pagamento dello stipendio deve essere regolarizzato entro il 27 del mese. Cosa che non avviene. Da qui la proclamazione di uno sciopero che si inquadra nella già problematica vertenza riguardante le difficoltà a garantire la regolarità del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti per indisponibilità degli impianti.