Saccense trovato con la refurtiva in dosso, stava scassinando un’abitazione in centro

Hanno letto: 1598

Personale della Polizia di Stato di Sciacca è intervenuto nel centro storico di Sciacca per una persona che stava distruggendo la porta d’ingresso di un’abitazione disabitata.
Raggiunta l’abitazione segnalata, gli Agenti notavano la porta di ingresso sfondata, mentre il malfattore si era allontanato.
Le ricerche da parte dei Poliziotti portavano a rintracciare l’uomo, un pregiudicato saccense, qualche isolato più sopra.
Nel corso della perquisizione personale i Poliziotti rinvenivano in dosso al fermato diversi oggetti atti allo scasso, un telefono cellulare con il codice imei cancellato ed un quadro con la cornice in legno e con dipinta su delle piastrelle, la Madonna con in braccio il Bambinello.
Gli oggetti rinvenuti venivano sottoposti a sequestro penale ed il fermato deferito all’A.G. per danneggiamento aggravato, ricettazione e possesso di oggetti atti allo scasso.
Gli accertamenti successivi consentivano di individuare il proprietario del telefono cellulare, il quale non aveva ancora sporto denuncia, e pertanto gli veniva restituito.