Sogeir senza più liquidatore, si è dimesso Gueli. Completo il Cda della Srr Ag11, il sindaco Sabella è il presidente

Ci sarebbero i gravi e complicati problemi economici alla base della decisione del commissario liquidatore di Sogeir, Salavatore Gueli di rassegnare le dimissioni. L’ex società in liquidazione che gestiva la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti in diciassette comuni de comprensorio agrigentino.

La regione adesso, dovrà ricercare un nuovo liquidatore al quale affidare le ultime fasi della società che vive una difficile e complessa situazione finanziaria con molti debiti nei confronti dei fornitori e vantando allo stesso tempo, molti crediti nei confronti delle spettanze da parte di molti comuni morosi.

Intanto, il ventinove agosto scorso, è stato completato il quadro delle cariche interne del Cda della SRR AG 11, la società che si occupa adesso dell’organizzazione del servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Durante l’ultima riunione che si è svolta presso il Comune di Sciacca, è stato votato il presidente che è risultato il sindaco di San Biagio Platani, Santo Sabella, mentre in precedenza erano stati già eletti dall’assemblea il vice presidente, Ignazio Mistretta, consigliere comunale di Menfi, mentre fa parte del Consiglio di amministrazione anche Vanessa Girgenti, assessore al Comune di Villafranca Sicula.

Ex presidente del Cda, è Enzo Marinello che ha lasciato l’incarico qualche settimana fa.

(Nella foto, componenti della Srr Ag 11 durante l’ultima riunione al Comune di Sciacca)