Stalking, un arresto dei carabinieri a Realmonte

<<Tu qui a Realmonte hai finito di venire…e te lo garantisco io…appena tu vieni…la “piangi” pure capito?…tu la piangi di brutto perchè ti metto sulla sedia a rotelle…>>

Sarebbero state di questo tenore le frasi che un presunto stalker riferiva alla ex compagna.   A seguito di celere attività investigativa, i carabinieri della compagnia di Agrigento e della stazione di Realmonte hanno arrestato C.P.G. 40 enne, agrigentino, per atti persecutori. I militari dell’Arma, in circa due mesi di indagini, hanno appurato che l’individuo, non avendo accettato la fine della relazione affettiva, avrebbe esternato pesanti minacce nei confronti della donna, anche di morte, mettendo in atto nei confronti della stessa una pressante “azione di controllo”, consistente in continui passaggi a bordo della propria vettura, nei pressi dell’abitazione della vittima, anche con appostamenti, seguendola quasi costantemente durante i suoi spostamenti, tutte attività sfociate in ultimo anche in aggressioni.

Dopo aver ascoltato a lungo la donna, i carabinieri sviluppavano le relative indagini, sotto il coordinamento del pubblico ministero Federico Panichi, della locale Procura della Repubblica, ottenendo in breve tempo l’emissione dell’ordinanza di custodia cautelare dal Gip del Tribunale di Agrigento.