Tavoli e sedie abusivamente su suolo demaniale: denunciati 5 commercianti dello Stazzone

“Occupazione abusiva del suolo demaniale”. È questa l’ipotesi di reato, contenuta nel Codice della navigazione, contenuta nella denuncia all’Autorità giudiziaria formalizzata dai Carabinieri nei confronti dei proprietari di cinque esercizi pubblici situati in località Stazzone, che i militari definiscono “nota zona di ritrovo e della movida saccense”. L’intervento si è inquandrato nell’ambito di mirati servizi finalizzati a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica. È stato un vero e proprio blitz, che ha permesso, nel corso delle verifiche, di accertare che l’area occupata da tavoli, sedie e altro (circa 800 metri quadrati) è di proprietà del Demanio marittimo. Un’occupazione del suolo demaniale senza le dovute autorizzazioni. I Carabinieri sono stati coadiuvati da personale della Capitaneria di Porto.