Terme. Il liquidatore Carlo Turriciano cita in giudizio il Comune: rivuole indietro l’ex Motel Agip

Hanno letto: 302

Il liquidatore della Terme di Sciacca Spa Carlo Turriciano ha inoltrato al Tribunale un atto di citazione contro il comune, nella persona del sindaco (pro-tempore), per ottenere la restituzione dei locali dell’ex Motel Agip. Ritiene, Turriciano, che quei locali siano occupati abusivamente dal Comando di Polizia Municipale, visto che il contratto di comodato d’uso a suo tempo stipulato è scaduto e visto anche che non sono mai stati effettuati i lavori di manutenzione richiesti. Turriciano rivuole indietro dunque i locali aziendali, con un risarcimento di almeno 100 mila euro. Ma l’immobile in realtà potrebbe finire nella trattativa relativa al ben più sostanzioso credito erariale di 800 mila euro vantato dal Comune nei confronti delle Terme. Insomma: sembrano esserci tutte le condizioni affinché l’ex Motel Agip possa diventare di proprietà del Comune, chiudendo ogni contenzioso, confermando la presenza in quei locali del comando di Polizia Municipale e, a questo punto, utilizzando quell’edificio come sede decentrata.