Un sacerdote della Tanzania riceve la cittadinanza onoraria di Caltabellotta, il sindaco Segreto: “E’ stato molto vicino ad anziani ed ammalati”

Il sacerdote Alfred Jacob Simkonda, della Tanzania, ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Caltabellotta. Il consiglio comunale, su proposta del sindaco, Paolo Segreto, ha deliberato all’unanimità. “Abbiamo lanciato un messaggio di pace, di amore verso il prossimo e di gratitudine a un sacerdote che ha fatto tanto per la nostra comunità”. Così ha detto il sindaco di Caltabellotta, Paolo Segreto. Il consiglio comunale è stato convocato per la seduta che deliberato il conferimento della cittadinanza onoraria dal vice presidente Caterina Cusumano. Questa la motivazione: “Il sacerdote Alfred Jacob Simkonda , con la sua presenza discreta, ma concreta in questi anni ha svolto il proprio lavoro nel campo pastorale, sociale e civile. Il suo grande amore verso la nostra città, che considera la sua casa, ha fatto di lui un parroco apprezzato  e stimato nell’intero paese; la sua bontà più genuina espressa in ogni iniziativa e la massima aderenza alla vocazione ha dato lustro e credibilità alla Chiesa; il suo rapporto d’amore con la cittadinanza, il legame contraddistinto da una forte disponibilità e vicinanza verso le persone più deboli, povere, ammalate e soprattutto con gli anziani, è stato sicuramente un contributo rilevante per la comunità Caltabellottese”. Il sacerdote ha operato a Caltabellotta per 10 anni, dal 2008 al 2017.