VIOLENZA SESSUALE SU UNA GIOVANE DI SCIACCA, TUNISINO CONDANNATO A 3 ANNI E 4 MESI DI RECLUSIONE

Il giudice del Tribunale di Sciacca Antonio Genna ha condannato, oggi, a 3 anni e 4 mesi di reclusione per violenza sessuale su una giovane saccense il tunisino Ward Derbali, di 22 anni. Il processo a carico del giovane è stato celebrato con il rito abbreviato ed all’imputato sono state riconosciute le attenuanti generiche. La pena solleciata dal pubblico ministero, Cristian Del Turco, era stata di 5 anni di reclusione. Derbali, che si trova in carcere e oggi non era presente in aula, a dicembre del 2014 ha patteggiato la pena di 3 anni, 5 mesi e 10 giorni di reclusione per estorsione nei confronti dell’ex fidanzata, la stessa giovane di Sciacca che poi lo ha accusato di violenza sessuale, ma che al processo non si è costituita parte civile. I carabinieri, a dicembre 2014, hanno arrestato Derbali, per estorsione e stalking, in flagranza di reato, mentre incassava 50 euro dalla ragazza. Poi il patteggiamento mentre a suo carico veniva incardinato un altro processo per l’accusa, più grave, di violenza sessuale. La difesa, con l’avvocato Giuseppe Tramuta, aveva chiesto l’assoluzione, sostenendo l’estraneità del tunisino all’accusa di violenza sessuale. Adesso annuncia appello.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

6 − 3 =