Zona San Giorgio abbandonata: due consiglieri di maggioranza presentano interrogazione al sindaco

Hanno letto: 211

Quali iniziative si intendono porre in essere, a breve, per consentire un dignitoso avvio della stagione turistica a San Giorgio? È questo l’interrogativo contenuto in un atto ispettivo firmato da Vincenzo Bonomo (PD) e Valeria Gulotta (Sciacca Democratica) presentato al sindaco di Sciacca Francesca Valenti. Si tratta di due esponenti della maggioranza. Evidenziano che la contrada San Giorgio versa in una situazione di perenne abbandono, senza illuminazione pubblica, con strade (così possono essere chiamate) talmente dissestate da risultare difficilmente percorribili e non degne di una città definita a vocazione turistica. Evidenziano, i due consiglieri comunali, che la strada che costeggia il litorale è franata sulla spiaggia, a causa delle mareggiate invernali e del grave alluvione dello scorso anno, che risulta difficoltoso l’accesso alle spiagge, che non esiste illuminazione pubblica presso lo svincolo d’ingresso della stessa contrada con evidenti pericoli per l’incolumità pubblica e che gli immobili che insistono in tale località sono tassati nella stessa misura delle altre zone balneari e pertanto hanno diritto di essere dotati, come le altre località, di infrastrutture. Chiedono, Bonomo e Gulotta, quali interventi strutturali si intendano realizzare per rendere agevole e sicura la fruibilità della zona, invocando al tempo stesso la programmazione di un incontro con il Comitato S. Giorgio al fine di meglio comprendere quali possano essere gli interventi prioritari per poter affrontare dignitosamente la stagione estiva.