Istituito il “premio Livatino”, riconoscimento all’arbitro miglior esordiente in serie A

Hanno letto: 678

La Sezione Arbitri di Agrigento premierà domani l’arbitro miglior esordiente in serie A con il primo “Premio Giudice Livatino”, si tratta di un premio ispirato alla memoria del giovane giudice agrigentino, trucidato dalla mafia, come spiega Salvo Ognibene, scrittore e responsabile comunicazione Arbitri sez. Agrigento, ai microfoni di Risoluto.it

La cerimonia di premiazione, si svolgerà domani alle 16,30 al Teatro Sociale di Canicattì, durante il pomeriggio si svolgerà anche la tavola rotonda dal titolo “Sport e legalità: un unico valore” a cui parteciperanno Dario Caputo, Prefetto di Agrigento, Salvatore Cardinale, già Presidente Corte d’Appello di Caltanissetta, Mario Conte, consigliere della Corte d’Appello di Palermo e autore de “I dieci passi. Piccolo breviario sulla legalità”, Don Giuseppe Livatino, Postulatore della Causa di canonizzazione del Servo di Dio Rosario Livatino, Marcello Nicchi, Presidente Associazione Italiana Arbitri, Sandro Pappalardo, Assessore regionale allo Sport.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con diverse realtà associative (tra cui Libera e l’Associazione Amici del Giudice Rosario Livatino) e patrocinata dall’assessorato allo Sport regionale e da diversi comuni della provincia agrigentina, vuole ricordare il giudice Livatino, esempio per le generazioni e testimone credibile di giustizia ed etica