E anche i lavoratori Girgenti Acque annunciano lo sciopero, il gestore: “Non comprendiamo le ragioni, pagamenti regolari”

Per la prima volta, da quando da dieci anni, Girgenti Acque gestisce il servizio idrico in provincia, i suoi dipendenti tramite le proprie rappresentanze sindacali hanno annunciato una giornata di sciopero. I motivi dell’astensione dal lavoro dei dipendenti sono legate ai ritardi nel pagamento delle retribuzioni.

Oggi il gestore però con una nota stampa smentisce le ragioni dei lavoratori che sarebbero alla base della protesta.

“Si comunica – scrive oggi Girgenti Acque –  che gli stipendi di Febbraio sono stati disposti con la consueta ciclicità, e che i flussi di pagamento risultano ad oggi regolarmente
corrisposti. La Società, ha sempre dimostrato alle OO.SS.,  che gli episodici ritardi nel pagamento degli stipendi sono imputabili alla variabilità temporale dei flussi finanziari.  La Società non comprende – conclude –  le ragioni che hanno indotto le OO.SS. a dichiarare la ‘volontà di sciopero L.146/90’ in quanto tutti gli argomenti riportati nella loro dichiarazione sono stati oggetto di trattative nonché di accordi sindacali, non ultimo quello dello scorso 26.02.2018 sottoscritto da tutte le sigle sindacali. Rincresce, pertanto, lo stile di comunicazione adottato dalle OO.SS. che chiaramente produce una informazione errata nei lavoratori, che dovrebbero essere i primi soggetti interessati dalle azioni sindacali”.