Disposto il dissequestro del Castello “Colonna” dei fratelli Firetto

Hanno letto: 255

Dopo una lunghissima udienza iniziata stamattina al Tribunale di Agrigento e conclusa soltanto nel pomeriggio, i giudici del tribunale del riesame di Agrigento,  hanno disposto il dissequestro del Castello “Colonna”, di proprietà dei fratelli Firetto.

Sulla struttura di Joppolo Giancaxio, erano stati posti i sigilli dopo le indagini per abusi edilizi a carico del primo cittadino di Agrigento, Lillo Firetto e il fratello Mirko Firetto, proprietari della location per cerimonie e banchetti. A difendere il sindaco il legale Angelo Farruggia mentre gli avvocati Gaetano Caponnetto e Antonino Reina hanno assistito il fratello. I legali degli indagati hanno sostenuto che le concessioni edilizie fossero state tutte regolarmente rilasciate e che le opere in questioni fossero peraltro migliorative rispetto al bene e pertanto, lecite.