Scala dei Turchi: niente inquinamento, il presidente della Commissione Ambiente del Senato: “Molto rumore per nulla”

Né alghe rosse, né scarti da sostanze illecite, ma la conseguenza dell’erosione della roccia causata dalle recenti intense piogge (dilavamento). Sono queste le conclusioni delle autorità in ordine al recente fenomeno del rinvenimento di materiale composito di natura ferrosa lungo il tratto di arenile in prossimità della Scala dei Turchi, nel comune di Realmonte.

Oggi il Presidente della Commissione Ambiente del Senato Giuseppe Marinello ha effettuato un sopralluogo alla presenza del Prefetto di Agrigento Nicola Diomede e personale dell’Arpa, della Guardia costiera e dei Carabinieri. Un episodio simile si era verificato anche nel 2013. Le ultime analisi hanno confermato l’assenza di inquinamento.

“Si potrebbe affermare – ha dichiarato oggi il sen. Marinello – che è stato fatto molto rumore per nulla. La nota positiva – ha aggiunto – è che la risonanza mediatica di un possibile inquinamento di quel tratto di costa agrigentina, ed in particolare della Scala dei Turchi, dimostra che c’è un interesse verso il sito che va oltre i confini regionali”.