Sorpreso con più di cento grammi di cocaina: arrestato pizzaiolo agrigentino

Hanno letto: 941

Marco Caruana, incensurato e del tutto insospettabile, fermato dai carabinieri, avrebbe avuto da subito un atteggiamento che il gip, Francesco Provenzano, definisce “nervoso e agitato”. Per questo i militari avrebbero deciso di approfondire il controllo che ha dato esito positivo. Il giudice ha convalidato  l’arresto.  

“Marco Caruana agisce in concorso con una rete organizzativa articolata che spaccia a grandi dosi stupefacente pesante sulla piazza locale”. Questo l’allarme lanciato dal gip, Francesco Provenzano, che ha convalidato l’arresto del pizzaiolo quarantenne sorpreso dai carabinieri durante un posto di blocco, nei pressi di Agrigento, con 124 grammi di cocaina nascosti in un sacchetto dietro il sedile conducente. Subito dopo la scoperta, il pizzaiolo avrebbe provato a giustificarsi sostenendo di essere stato incastrato. “Non è mio – avrebbe detto – mi hanno lasciato la macchina aperta e me lo hanno messo. Per favore aiutatemi”.