Fiamme in un uliveto gestito dalla Cooperativa “Rita Atria” e confiscato alla mafia

 Ancora un incendio, molto probabilmente di origine dolosa, in un uliveto gestito dalla Cooperativa «Rita Atria» in contrada Seggio Torre a Castelvetrano. E’ la terza volta che il terreno va in fiamme.  Sono andati in fumo circa 400 alberi di ulivo della specie nocellara del Belice.

Il presidente della Cooperativa, Vito Mazzara, alla quale è stato affidato il terreno, ha presentato  al Comando dei Carabinieri una denuncia contro ignoti per danneggiamento.