Dal nido di Lido Fiori, a Menfi, arrivano 62 tartarughe “Caretta-Caretta”

Dopo la prima schiusa di Licata, adesso a Menfi il miracolo della vita si è ripetuto a Menfi. Sono venute alla luce 62 tartarughine di mare dal nido di Lido Fiori dove due mesi fa mamma Caretta caretta aveva deposto le sue uova. Ad assistere alla nascita, durante una notte burrascosa e ventosa, sono state due splendide vedette, l’assessore comunale all’Ambiente, Rossella Sanzone, ed Antonella Graffeo del gruppo dei “camminatori”. Grande festa c’è stata fra i volontari di Menfi che, animati dal responsabile regionale del WWF YOUng, Dylan Pelletti, hanno appreso la notizia nell’immediatezza. Purtroppo, da un’ispezione agli altri due nidi, uno a Menfi e l’altro a Sciacca, è risultato che le uova non hanno trovato il microclima adatto per l’incubazione. La maggiore preoccupazione del WWF, comunque, riguarda i cambiamenti climatici che stanno infliggendo in ogni angolo del pianeta gravi ferite, confermando gli allarmi a suo tempo lanciati dagli ambientalisti, di cui i Governi del mondo cominciano a tenere conto e sui quali i Papa ha voluto scrivere un’intera enciclica. Il WWF fa appello ai cittadini a sostenere l’azione internazionale delle sue innumerevoli iniziative, “perché il problema non può essere risolto semplicemente con interventi tampone locali, che sono indispensabili, ma non risolutivi”.