La Protezione Civile sblocca oltre 2 milioni di euro per il Comune di Menfi, avviati i pagamenti a imprese e cittadini

Hanno letto: 1204

Buone notizie a Menfi per tanti lavoratori e imprese del settore edile e per i molti cittadini che ancora attendono la ricostruzione della prima casa, a seguito dei danni subìti nel terremoto del Sessantotto.

Sono stati infatti sbloccati 2.264.000 euro di fondi della Protezione civile per la ricostruzione e, già da ieri, il Comune di Menfi sta procedendo a liquidare le somme dovute alle ditte interessate, a seguito dell’accreditamento delle somme presso la tesoreria del Comune.

Nonostante il nulla osta ottenuto dopo l’incontro del 2 Luglio 2018, a cui aveva presenziato il sindaco di Menfi, Marilena Mauceri – in cui la Ragioneria Generale della Regione comunicava che avrebbe proceduto alla liquidazione – il Dipartimento della Protezione Civile aveva rilevato di aver erroneamente indicato nella documentazione il Comune di Partanna anziché il Comune di Menfi. A seguito di ciò, il sindaco Mauceri ha richiesto un nuovo incontro per fare correggere l’errore materiale nel Decreto Regionale e nella nota dell’11 settembre 2018, l’assessorato regionale dell’Economia ha emesso nuovo decreto con cui è stato dato seguito alla correzione materiale. “All’indomani delle elezioni – dice il sindaco di Menfi, Marilena Mauceri – questa Amministrazione si è subito attivata presso gli Uffici Regionali competenti al fine di ottenere il riaccredito delle suddette somme. Con la mia squadra esprimiamo soddisfazione per questo importante traguardo per imprese e cittadini che da anni attendono i fondi per la ricostruzione”.

Nella foto, il sindaco di Menfi, Marilena Mauceri