Caso di legionella a Palermo, donna muore per l’infezione al Villa Sofia

Hanno letto: 216

La notizia è stata diffusa soltanto oggi, ma la donna era stata ricoverata il 15 settembre scorso e le sue condizioni sono apparse critiche fin dal ricovero a Villa Sofia. Poi il peggioramento fino alla morte.

N.G, palermitana di 63 anni, è deceduta nel reparto di rianimazione dell’ospedale del capoluogo in seguito ad una insufficienza respiratoria provocata da polmonite bilaterale da legionella.

Nel frattempo l’Asp ha già avviato gli accertamenti specifici: bisogna individuare, infatti, il luogo e le modalità con cui la donna ha contratto il batterio.

La morte è avvenuta lo scorso lunedì, ma il caso è stato reso noto oggi. Dalla struttura ospedaliera è stato avviato l’iter che prevede la segnalazione al dipartimento di Epidemiologia e Malattie infettive dell’Asp e al comitato di controllo delle infezioni ospedaliere.

Il contagio di questo batterio avviene inalando acqua contaminata, per via aerea. L’indagine epidemiologica si sta concentrando nei vari luoghi frequentati dalla donna. In particolare, nel complesso condominiale in cui abitava, nella zona di viale Strasburgo.