Domani l’ultimo saluto di Palermo alla famiglia Giordano, sara’ lutto cittadino

Hanno letto: 302

Sara’ l’ultimo saluto. Domani la citta’ di Palermo si stringera’ attorno a Giuseppe Giordano, l’unico sopravvissuto dalla strage della villetta di Casteldaccia.

A causa dell’esondazione del fiume Milicia, sono morti nove componenti della famiglia.

I funerali si svolgeranno nella Cattedrale di Palermo e il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando ha proclamato il lutto cittadino.

Oggi e’ stata allestito la camera ardente con le nove bare. Due peluches di Minnie e Topolino sono stati posti nella bara ai piedi della piu’ piccola Rachele di un anno.  Nella tragedia sono morti anche i genitori di Giuseppe Giordano, Antonino, 65 anni, e la moglie Matilde Comito di 57.
E, ancora, la sorella Monia, 40 anni, e il figlio di tre anni della donna, Francesco Rughoo. E ancora: il fratello di Giuseppe, Marco, 32 anni e, oltre alla nonna di Francesco, Nunzia Flamia, 65 anni.

Giuseppe ha perso anche la moglie di 32 anni e il primogenito di 15. Di fronte alla chiesa, intanto, sono comparsi due striscioni: “Vicini al vostro dolore, Curva Nord” e “Sicilia alzati e combatti”.