Flash-mob dei giornalisti siciliani contro gli attacchi ingiuriosi degli esponenti del Movimento Cinque Stelle

Hanno letto: 71

Sit-in dei giornalisti siciliani questa mattina a Palermo, in piazza Verdi, in difesa della libertà di stampa dopo gli attacchi di Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista. Un flash-mob con la partecipazione dei cronisti che hanno aderito all’iniziativa  organizzata dall’associazione siciliana della Stampa e l’Ordine dei giornalisti di Sicilia e che si è unita alla manifestazione nazionale indetta dalla Federazione nazionale della stampa in difesa della libera informazione.

Stamattina in piazza a Palermo c’erano diversi giornalisti di diverse testate siciliane. Presenti anche i rappresentanti dell’Odg Sicilia, a partire dal presidente Giulio Francese e i consiglieri dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia.

Tra i partecipanti anche Claudio Fava: “Senza buon giornalismo ci sarebbero solo mezze verità – dice – a qualcuno forse farebbero comodo: a noi no. Per questo partecipo al presidio di questa mattina.Il lavoro e la libertà dei giornalisti sono un bene prezioso che in più occasioni ha favorito la scoperta di verità, anche scomode. La politica dovrebbe valorizzare e non liquidare il lavoro giornalistico, senza simili frasi ingiuriose”.

(VIDEO TRATTO DA SICILIA HD)