L’onorevole La Rocca Ruvolo: “Mi sono dimessa perché mi chiedevano di assumere collaboratori di cui non c’è bisogno”

Hanno letto: 401

In un’intervista al Giornale di Sicilia, destinata a montare un vero e proprio caso, l’onorevole Margherita La Rocca Ruvolo, ha spiegato le ragioni delle sue dimissioni qualche settimana fa da capogruppo dell’Udc all’Assemblea Regionale Siciliana.

“Mi sono dimessa – ha raccontato – perchè nella veste di capogruppo non volevo che il mio partito firmasse il via libera ai contratti per l’assunzione di collaboratori esterni di cui non c’è bisogno. Tutti mi portavano curricula per avallare l’assunzione di persone che non erano supportate da titoli adeguati stanno entrando all’Ars portaborse e altri precari che a fronte di titoli di studio bassi possono percepire 58 mila euro all’anno, quanto o più di un dirigente regionale di fascia media”.

Il sindaco di Montevago, ha poi chiarito di aver chiesto una riunione di tutti i capigruppo per fare in modo che si decidessero regole comuni, ma non è stata ascoltata. Da qui, la sua decisione di presentare le dimissioni.