Accoltellamento in pieno centro a Ribera, i carabinieri interrogano un minore

Hanno letto: 316

E’ stato interrogato, alla presenza del suo difensore, l’avvocato Giovanni Di Caro, un minore egiziano indagato nel procedimento scaturito dall’accoltellamento di due romeni, in pieno centro, a Ribera. Il minore è a piede libero e avrebbe detto ai carabinieri ai quali si è presentato di avere subito un colpo alla testa e poi di essere stato malmenato da due romeni.

Per questa vicenda sono in carcere due egiziani, Alì Asi Hamdi, di 26 anni, e Mohamed Ahmed Barghout, di 18, indagati per tentato omicidio. La lite è scoppiata fra tre egiziani e tre romeni. Uno dei romeni feriti è finito al Civico di Palermo, ma adesso le sue condizioni sono migliorate. I difensori dei due egiziani in carcere, gli avvocati Giovanni Forte e Giuseppe Tramuta, hanno chiesto al Riesame la revoca della misura cautelare a carico dei loro assistiti.

Le indagini, condotte dai carabinieri della tenenza di Ribera, sono coordinate dal sostituto procuratore Michele Marrone.