Avviata la statalizzazione del “Toscanini”, il direttore alle istituzioni: “Sosteneteci fino a quando non sarà portata a termine”

Hanno letto: 192

Il direttore del Toscanini di Ribera, Mariangela Longo definisce “una tappa fondamentale” l’approvazione definitiva anche al Senato del disegno di Legge n.2853 di conversione del Decreto Legge 24 Aprile 2017 n.50, per l’avvio della statalizzazione degli Istituti Superiori di Studi Musicali non statali.

“Un momento che – come puntualizza il direttore –  importante per il quale dal nostro insediamento abbiamo lavorato duramente e che vogliamo condividere con tutti i docenti, gli studenti e le loro famiglie e con tutti i rappresentanti delle istituzioni che al Governo, al Parlamento Regionale e Nazionale e nel territorio hanno lottato al nostro fianco credendo nel valore del Toscanini (unica Istituzione di Alta Formazione Artistico Musicale del territorio) e che hanno contribuito a tenerlo in vita ,con l’auspicio di continuare a lottare insieme fino al completo raggiungimento dell’obiettivo”.

Il direttore che rivolge dunque, un ringraziamento ai rappresentanti delle istituzioni siciliane, auspica che la legge venga applicata al più presto con Decreto Ministeriale secondo le priorità annunciate dalla Ministra Fedeli, ovvero partendo dalle gravissime emergenze già accertate dal Miur soprattutto derivate dal collasso delle Province che in Italia ha messo a serio rischio la sopravvivenza di alcune Istituzioni di Alta Formazione Artistico Musicale.

“Il nostro Istituto – conclude Mariangela Longo – infatti già dal 2015 non ha più alcun ente finanziatore a causa dell’azzeramento dei fondi da parte dell’ ex Provincia Regionale di Agrigento, oggi Libero Consorzio dei Comuni di Agrigento, ed è sopravvissuto finora con grandi sforzi dei docenti e con i fondi di emergenza Statali e Regionali. Ai rappresentanti delle Istituzioni chiediamo quindi di continuare a sostenerci fino a quando la statalizzazione dell’Istituto Toscanini, polo di eccellenza del territorio, non sarà portata definitivamente a compimento”