Il Letterando si appella a #colmareilvuoto, il pubblico risponde all’invito alla cultura

Si è conclusa ieri sera la nona edizione del Letterando In Fest, la kermesse letteraria saccense che anche quest’anno ha portato tanti autori, ospiti, scrittori, editori, giornalisti e soprattutto un pubblico di lettori al Complesso monumentale della Badia Grande di Sciacca.

Sino Caracappa, patron della manifestazione, si è detto soddisfatto dei contenuti e della qualità degli autori che lo staff organizzativo del festival è riuscito a condensare nelle tre giornate. Ottima quest’anno la partecipazione di pubblico.

“Avere – ha detto Sino Caracappa –  finalmente un certo livello qualitativo negli appuntamenti inseriti in programma e allo stesso tempo, un grande interesse da parte del pubblico, è un fatto che ci riempie di gioia. Vuol dire che anche quando in alcune edizioni abbiamo avuto il sentore di lavorare un po’ in solitudine rispetto il contesto cittadino, stavamo navigando nella direzione giusta e la grande partecipazione di pubblico di questa edizione, ha compensato gli sforzi fatti in passato. Inizieremo presto  a lavorare già per la prossima edizione  che sarà speciale in occasione del decennale”.

Tra i tanti ospiti della serata conclusiva anche il regista Antonio Bellia che al Letterando ha portato il documentario “La Corsa dell’Ora”, Nastro D’Argento miglior documentario 2018. Lo abbiamo incontrato durante lo svolgimento del festival