ANTONIO MANGIA DELUSO DAL COMUNE DI SCIACCA, INTANTO INVESTE A POLLINA

Aprir a giugno il nuovo Resort Aeroviaggi a Pollina, un investimento in Sicilia che creer nuovi posti di lavoro nel settore. Antonio Mangia a capo del gruppo turistico che ormai, sinonimo di villaggi vacanze, di strutture ricettive di questo tipo ne possiede circa quindici tra la Sicilia e la Sardegna, tra le quali gli alberghi ex Sitas di Sciacca che il patron ha rilevato circa venticinque anni fa facendone con i suoi 800 posti un punto di ricezione turistica non indifferente.

Nellaprile del 2015, subito dopo leclatante chiusura delle Terme di Sciacca, Mangia aveva avanzato lipotesi di poter prendere in gestione lex albergo delle Terme di Sciacca, successivamente la possibilit della gestione della stessa struttura termale. Solo una intenzione ovviamente che rimase sulla carta che Mangia definisce come una sorta di dovere morale verso la citt grazie alla quale il suo gruppo ha potuto anche crescere in numeri e fatturato. Quando c di mezzo il pubblico dice Mangia – tutto diventa complicato.

Nei mesi scorsi le dichiarazioni di quello che viene considerato luomo doro delle vacanze, aveva espresso le sue perplessit circa il Carnevale di Sciacca e la destinazione della tassa di soggiorno. Parole che avevano provocato la presa di posizione dellamministrazione comunale e anche adesso, Mangia ribadisce il suo poco apprezzamento per la festa pi amata dai saccensi e non nasconde una certa delusione verso latteggiamento del Comune di Sciacca anche se preferisce non spiegarne chiaramente le ragioni.

Mangia piuttosto incerto anche se in futuro potr tornare ad investire ancora a Sciacca, ma intanto si prepara per la nuova scommessa a Pollina con 100 posti di lavoro pi lindotto che il polo turistico porter.

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=SaQtBvT2nB8[/embedyt]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

14 + quattro =