PAOLO MANDRACCHIA: “SE E’ COSI’ TANTO INNAMORATO DEL CARNEVALE, DI PAOLA SI DIMETTA” (intervista)

E’ racchiuso tra le  parole di Paolo Mandracchia il clima del dibattito consiliare che si respirerà questa sera. Per l’uomo simbolo dell’opposizione alla Giunta Di Paola, tutto sta nelle scelte del primo cittadino. 

La richiesta di dimissioni, che doveva essere contenuta nell’ormai noto documento dell’opposizione da presentare in consiglio ieri sera, in realtà mai pervenuto agli atti dell’ufficio di presidenza, si consoliderà stasera in una “richiesta” di dimissioni a Di Paola.

Nessun ricatto quindi, al sindaco. Ma una richiesta in fase di dichiarazione di voto che dovrebbe poi spostare la palla a Di Paola. 

“I cittadini non sono stupidi”, “La gente capirà”: Mandracchia lo ripete spesso nel delineare una linea di indirizzo annunciata dall’opposizione già ieri sera e che potrebbe essere portata e manifestata anche in aula stasera. 

Un Mandracchia che riconosce il danno al tessuto economico che potrà essere determinato dalla bocciatura del bilancio, e di conseguenza dal mancato svolgimento della festa. 

“Noi vogliamo – chiude così –  essere responsabili tanto quanto il sindaco”. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

7 − 4 =