Unione civile anche a Sciacca con il matrimonio di Giuseppe e Patrick

Vogliono vivere a Sciacca, in campagna, Giuseppe Giambrone, saccense, e Patrick Nathaniel Heytd, americano, rispettivamente di 56 e 53 anni, che, questa mattina, al municipio di Sciacca, si sono uniti in matrimonio. Si sono conosciuti in Inghilterra dove Giambrone si è trasferito, 30 anni fa, per lavoro. Da tempo vivono insieme e questa mattina hanno coronato il loro sogno d’amore. A Sciacca è stata la prima unione civile dopo l’istituzione del registro decisa nella precedente consiliatura e tra i più soddisfatti il consigliere comunale Simone Di Paola che, assieme a Paolo Mandracchia, Gioacchino Settecasi, Enzo Sabella e Cinzia Deliberto, ha portato avanti il progetto. “La vostra presenza in questo luogo – ha detto questa mattina l’assessore Gioacchino Settecasi durante la celebrazione nell’atrio superiore del palazzo municipale – oggi, con accanto le persone amate, è segno che il cambiamento è in atto e che ancora di migliori ne potranno accadere”